Meglio le Bacche di Goji o i Mirtilli?

Scritto da

Ad un certo punto il mirtillo non andava più di moda e allora ecco che l’industria ha inventato il mito delle bacche di Goji, che però arrivano dall’Himalaya –  non dai nostri boschi dell’Appennino – e quindi fanno più impressione sul pubblico!

Ma in realtà…

  • Il mirtillo di bosco ha 3 volte più sostanze antiossidanti delle bacche di Goji.
  • La classica mora di bosco ne ha il doppio!

 

Mirtilli More
Bacche di Goji

(vedi valori ORAC riportati nelle immagini del post e nella tabella presente nel link di riferimento a fine articolo)

Se troviamo da qualche parte dei valori molto più alti rispetto a quelli delle foto qui sopra, sulle bacche di Goji, essi si riferiscono a 100 g di bacche essiccate, dove quasi tutta l’acqua è andata via e le sostanze antiossidanti si sono concentrate. Ma se essicchiamo i mirtilli avremo valori 3 volte più alti delle bacche di Goji essiccate!

Così come le prugne secche hanno molti più antiossidanti, minerali e vitamine delle prugne fresche, e via dicendo.

Dunque attenzione alle mode alimentari, che ogni anno appaiono all’improvviso sui giornali e alla TV, molto spesso si tratta di cose fantasiose per creare nuove tendenze alimentari e pilotare le vendite di certi settori. Nel mondo del cibo e dell’alimentazione sovente i concetti vengono “stirati” e addirittura falsati, come avviene ad esempio nel caso del Parmigiano Reggiano. La pubblicità recita che è fatto con il latte appena munto, cosa non vera perché il parmigiano viene prodotto con il latte di due mungiture, della sera e della mattina, e questa sosta di una notte consente al latte di fermentare e di contribuire alla straordinarietà di questo formaggio. Esempio tipico di come l’ignoranza del consumatore (innamorato della “freschezza” e della “genuinità”, senza però saper esattamente di cosa si tratta) influenzi a tal punto il messaggio dei pubblicitari che si trovano ad avere convenienza a mentire su una caratteristica positiva del Parmigiano Reggiano.

 

 

FONTE dei valori ORAC:

USDA Database for the Oxygen Radical Absorbance Capacity (ORAC) of Selected Foods, Release 2 – Department of Agriculture (USDA) – May 2010

Tabella ORAC di riferimento

 

Ottieni informazioni utili per la tua spesa sana aderendo al Servizio FOOD SHOP ASSISTANT (spesa assistita), che ti segnala ogni settimana una serie di prodotti selezionati e di migliore qualità nutrizionale rispetto alla media dell’offerta, prodotti che potrai trovare e acquistare in varie catene di supermercati o sul web.

Autore