Latticini Salutari: Lo Yogurt

Scritto da

Lo yogurt è un latticino ottenuto dal latte fermentato con i batteri lactobacillus bulgaricus e streptococcus thermophilus, due microrganismi importanti per l’equilibrio di salute della nostra flora batterica intestinale.

 

I segreti dello yogurt per la nostra salute

Il processo di fermentazione modifica le caratteristiche del latte rendendo lo yogurt più digeribile e anche più ricco da un punto di vista nutrizionale.
• Il lattosio si scinde in due zuccheri più semplici, glucosio e galattosio, con formazione di acido lattico. Per questo lo yogurt può essere consumato anche dalle persone intolleranti al lattosio;
• la presenza simultanea di lattosio e acido lattico favorisce l’assorbimento di calcio e fosforo; inoltre l’ambiente acido nello yogurt determina una precipitazione delle proteine del latte, in special modo delle caseine, rendendole più digeribili;
• i fermenti lattici apportano vitamine del gruppo B (acido folico, vit.B12).

Negli anni lo yogurt si è guadagnato una reputazione da vera superstar della salute. Ma occorre sapere che lo yogurt può diventare molto velocemente junk food.

 

Perché?

Perché una buona parte dei prodotti che troviamo in vendita sono in realtà dei preparati a base di yogurt a cui viene aggiunto zucchero, aromi, coloranti, dolcificanti, purea di frutta sciroppata, sciroppi, amido, correttori di acidità e altri additivi vari. In questi prodotti non si fa altro che sfruttare la nomea dello yogurt come alimento sano per poi promuovere a livello commerciale le vendite di preparati che danno una veloce assuefazione e spingono il consumatore a comperare regolarmente il prodotto e farne un uso quotidiano.

In sostanza però si tratta quasi sempre di veri e propri dessert piuttosto che yogurt, in cui il contenuto di zuccheri arriva fino a 4-5 volte quello di uno yogurt naturale.

Ecco un esempio di etichetta di un prodotto commerciale molto comune in vendita in tutti i supermercati: come potete notare, oltre al latte vengono aggiunti parecchi altri ingredienti discutibili tra cui amidi, aromi e soprattutto zuccheri di due tipi. Il contenuto in zuccheri in questo caso passa dai 3,8 g di carboidrati dello yogurt bianco naturale ai 12,3 g di questo in foto, pertanto abbiamo quasi 4 volte più zuccheri. Da notare la definizione di “preparazione dolciaria” come secondo ingrediente di questo yogurt, che conferma ciò che dicevamo sul discorso “dessert”. 

Un italiano su 3 (circa 20 milioni di italiani) consuma un vasetto di yogurt al giorno. Questo consumo abituale è dovuto al fatto che i preparati dell’industria sono gustosi e danno piacere al nostro palato, soprattutto perché sono quasi tutti dolcificati e con aggiunta di addensanti che li rendono più cremosi, di aromi che li rendono ancora più accattivanti (alla vaniglia, fragola ecc.).

L’industria alimentare e gli spot in TV che essa promuove spingono il consumatore a mangiare lo yogurt tutti i giorni con la motivazione che “fa bene alla salute”, “riduce il colesterolo” “fa venire la pancia piatta” ecc. Tutto ciò è vero solo in parte, perché non è affatto detto che lo yogurt debba essere consumato tutti i giorni, specie quando si sceglie il prodotto sbagliato e se la persona non ha uno stile di vita attivo che gli permetta di utilizzare a scopo energetico grassi e zuccheri presenti in questo alimento.

Anche nel caso dei preparati più noti e proposti come adatti a “ridurre il colesterolo”, abbiamo in realtà dei latti fermentati con aggiunta di edulcoranti artificiali e altri additivi vari, come si può vedere dall’etichetta riportata qui di seguito nell’immagine sottostante.

 

Quale yogurt scegliere al supermercato?

La scelta migliore ricade su un prodotto biologico, che abbia la dicitura di yogurt bianco e intero, che sia privo di zuccheri o aromi, che abbia come unici ingredienti il latte e i fermenti lattici.

Perché meglio lo yogurt intero? Dal punto di vista di apporto nutritivo lo yogurt intero bianco è il migliore, anche se oggi spesso“ viene preferito quello magro con meno grassi e perché vige ancora il motto anni ‘90 del “meno grassi ha e meglio è” e del “meno grassi ha, più è dietetico”.

Certamente bisogna controllare che il quantitativo totale di grassi saturi nella nostra dieta non sia eccessivo, specialmente se siamo sedentari, poiché questi grassi quando sono in eccesso comportano problemi alla salute cardiovascolare, al metabolismo e ai processi di infiammazione del nostro corpo. Ma lo stesso si deve fare con l’apporto totale di carboidrati nell’alimentazione e anche delle proteine.

Se una persona ha impostato un’alimentazione corretta nel complesso (senza eccesso di grassi, carboidrati e proteine), non c’è alcuna ragione di tagliare i grassi da ogni alimento, anzi è addirittura nocivo farlo, perché si rischia di assumere troppi pochi lipidi e quindi il corpo cercherà di compensare spingendoci a mangiare più dolci e più carboidrati. Se scateniamo questo meccanismo perverso, il corpo stesso produrrà nel fegato più grassi saturi e colesterolo, che non abbiamo apportato con il cibo e tale processo potrebbe farci ingrassare e infiammare.

Lo yogurt intero è l’alimento completo come la Natura lo propone, al quale non viene tolto il grasso del latte. Questo alimento sazia, appaga i recettori del gusto (lo yogurt intero è più gustoso di quello magro) e apporta dei grassi necessari per il nostro corpo. Se siamo persone attive e non sedentarie e se abbiamo una dieta controllata, i 4 grammi di grassi di uno yogurt non saranno di certo un eccesso. Molte persone si lasciano spaventare da 4g/100g di grassi e rinunciano allo yogurt intero, per poi mangiare il cornetto integrale al miele a colazione che apporta 400 calorie e contiene grassi vegetali idrogenati o burro!
Usando lo yogurt magro, non saremo appagati a meno di consumare carboidrati o altri alimenti dolci nel nostro pasto. Per esempio, a colazione se usiamo lo yogurt magro tenderemo poi a mangiare della marmellata o una brioche dolce o a usare direttamente lo yogurt magro zuccherato preparato dall’industria.

 

 

Per migliorare la tua spesa consapevole al supermercato, è disponibile il Servizio di educazione alimentare e spesa assistita FOOD SHOP ASSISTANT a cui puoi accedere visitando il sito web CIBO SERIO e la Pagina Facebook di Gianpaolo Usai.

 

 

[Photo Credits enkimd, alphacoders.com, it.dreamstime.com, shutterstock.com] 

Autore