Microbiota intestinale e Covid-19: un intreccio intricato di segnali e risposte che possiamo utilizzare

La diffusione a livello mondiale, i gravi effetti, la durata incredibile della pandemia da SARS-COV-2 e le sue varianti tuttora in evoluzione, nonostante la massiccia campagna di vaccinazione, rende sempre più necessario un approccio multidisciplinare alla malattia. Infatti, gli scienziati di tutto il mondo non si sono fermati alle statistiche epidemiologiche come forse sembrerebbe dai media, ma stanno attivamente studiando il virus le varianti, i meccanismi di attacco (docking) sulla cellula. La ricerca quindi prosegue, come sempre con un approccio di base (ricerca di base), conoscitivo e descrittivo sia del virus che della malattia e la sua evoluzione per capire cosa succede nell’organismo nei tessuti e nella cellula una volta che sono stati infettati; e un approccio applicato (ricerca applicata) per capire quali sono le vie metaboliche disregolate dal virus e come ripristinare l’omeostasi per contrastare la COVID-19 e quali contromisure mettere in campo oltre quelle già in atto.

La partita è ancora all’inizio. Dopo quasi 24 mesi con la pandemia moltissimi sono gli aspetti ancora da scoprire. Tra i più recenti e interessanti è il coinvolgimento del microbiota, di cui in Agemony abbiamo più volte parlato.
C’è infatti un impegno notevole da parte degli scienziati del settore per capire il complicato intreccio tra l’infezione SARS-CoV-2 il microbiota, i circuiti “pathways”* metabolici della cellula, i metaboliti prodotti dal microbiota e il crosstalk** con il sistema respiratorio, cardiovascolare, immunitario, neuronale etc.

Nei primi giorni di agosto 2021, sono stati registrati a livello mondiale 628.361 nuovi casi con 9.088 morti nelle ultime 24 ore. Il 30% della popolazione mondiale è stata vaccinate con almeno una dose, con punte molto alte in paesi come per esempio gli emirati arabi con 81% di cui 72.1% hanno ricevuto tutte e due le dosi, come l’Islanda in cui il 72% è completamente vaccinato o l’Inghilterra, Israele, la Spagna, l’Italia, tutte al di sopra del 65%. Al contrario, paesi poveri come la repubblica democratica del Congo solo lo 0,1% della popolazione è stato vaccinato

Nonostante la grande speranza dei paesi che hanno effettuato altissimi livelli di vaccinazione, l’infettività è di nuovo in rapida salita registrando, in alcuni casi, un numero maggiore dei contagi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Da ciò si comprende quanto sia importante la scoperta di un “armamentario” ricco di appropriate cure collaterali e di misure preventive aggiuntive.

(https://www.worldometers.info/coronavirus/)
(https://ourworldindata.org/covid)

*via metabolica (spesso chiamata pathway metabolico o solo pathway) è l’insieme delle reazioni chimiche coinvolte in uno o più processi cellulari dell’organismo umano, che rimangono tuttora in gran parte sconosciuti e che è importante conoscere. questo conoscenza può arricchire l’armamentario di cure mirate e collaterali.

**Crosstalk: è la proprieta di una via metabolica di incrociarsi e influenzarne un’ altra.

 

BIBLIOGRAFIA

AHMADI BADI, S., TARASHI, S., FATEH, A., ROHANI, P., MASOTTI, A. & SIADAT, S.D. 2021. From the Role of Microbiota in Gut-Lung Axis to SARS-CoV-2 Pathogenesis. Mediators Inflamm 20216611222.
AMIRIAN, E.S. 2020. Potential fecal transmission of SARS-CoV-2: Current evidence and implications for public health. Int J Infect Dis 95363–370.
BENGMARK, S. 2013. Gut microbiota, immune development and function. Pharmacol Res 69(1):87–113.
BUDDEN, K.F., GELLATLY, S.L., WOOD, D.L.A., COOPER, M.A., MORRISON, M., HUGENHOLTZ, P. & HANSBRO, P.M. 2017. Emerging pathogenic links between microbiota and the gut-lung axis. Nat Rev Microbiol 15(1):55–63.
CHASSAING, B., ETIENNE-MESMIN, L. & GEWIRTZ, A.T. 2014. Microbiota-liver axis in hepatic disease. Hepatology 59(1):328–339.
ENAUD, R., PREVEL, R., CIARLO, E., BEAUFILS, F., WIEËRS, G., GUERY, B. & DELHAES, L. 2020. The Gut-Lung Axis in Health and Respiratory Diseases: A Place for Inter-Organ and Inter-Kingdom Crosstalks. Front Cell Infect Microbiol 109.
FLINT, H.J., DUNCAN, S.H., SCOTT, K.P. & LOUIS, P. 2015. Links between diet, gut microbiota composition and gut metabolism. Proc Nutr Soc 74(1):13–22.
HALNES, I., BAINES, K.J., BERTHON, B.S., MACDONALD-WICKS, L.K., GIBSON, P.G. & WOOD, L.G. 2017. Soluble Fibre Meal Challenge Reduces Airway Inflammation and Expression of GPR43 and GPR41 in Asthma. Nutrients 9(1):.
HASHIMOTO, T. et al. 2012. ACE2 links amino acid malnutrition to microbial ecology and intestinal inflammation. Nature 487(7408):477–481.
KAMADA, N., SEO, S.-U., CHEN, G.Y. & NÚÑEZ, G. 2013. Role of the gut microbiota in immunity and inflammatory disease. Nat Rev Immunol 13(5):321–335.
KING, D.E., EGAN, B.M., WOOLSON, R.F., MAINOUS, A.G., AL-SOLAIMAN, Y. & JESRI, A. 2007. Effect of a high-fiber diet vs a fiber-supplemented diet on C-reactive protein level. Arch Intern Med 167(5):502–506.
MARSLAND, B.J., TROMPETTE, A. & GOLLWITZER, E.S. 2015. The Gut-Lung Axis in Respiratory Disease. Ann Am Thorac Soc 12 Suppl 2S150-156.
MORIMOTO, K., TAKESHITA, T., NANNO, M., TOKUDOME, S. & NAKAYAMA, K. 2005. Modulation of natural killer cell activity by supplementation of fermented milk containing Lactobacillus casei in habitual smokers. Prev Med 40(5):589–594.
PAN, L., MU, M., YANG, P., SUN, Y., WANG, R., YAN, J., LI, P., HU, B., WANG, J., HU, C., JIN, Y., NIU, X., PING, R., DU, Y., LI, T., XU, G., HU, Q. & TU, L. 2020. Clinical Characteristics of COVID-19 Patients With Digestive Symptoms in Hubei, China: A Descriptive, Cross-Sectional, Multicenter Study. Am J Gastroenterol 115(5):766–773.
PETRA, A.I., PANAGIOTIDOU, S., HATZIAGELAKI, E., STEWART, J.M., CONTI, P. & THEOHARIDES, T.C. 2015. Gut-Microbiota-Brain Axis and Its Effect on Neuropsychiatric Disorders With Suspected Immune Dysregulation. Clin Ther 37(5):984–995.
PRECUP, G. & VODNAR, D.-C. 2019. Gut Prevotella as a possible biomarker of diet and its eubiotic versus dysbiotic roles: a comprehensive literature review. Br J Nutr 122(2):131–140.
RAMEZANI, A. & RAJ, D.S. 2014. The gut microbiome, kidney disease, and targeted interventions. J Am Soc Nephrol 25(4):657–670.
TROMPETTE, A., GOLLWITZER, E.S., YADAVA, K., SICHELSTIEL, A.K., SPRENGER, N., NGOM-BRU, C., BLANCHARD, C., JUNT, T., NICOD, L.P., HARRIS, N.L. & MARSLAND, B.J. 2014. Gut microbiota metabolism of dietary fiber influences allergic airway disease and hematopoiesis. Nat Med 20(2):159–166.
VARRASO, R., CHIUVE, S.E., FUNG, T.T., BARR, R.G., HU, F.B., WILLETT, W.C. & CAMARGO, C.A. 2015. Alternate Healthy Eating Index 2010 and risk of chronic obstructive pulmonary disease among US women and men: prospective study. BMJ 350h286.
WAN, Y. et al. 2020. Enteric involvement in hospitalised patients with COVID-19 outside Wuhan. Lancet Gastroenterol Hepatol 5(6):534–535.
DE WILDE, A.H., SNIJDER, E.J., KIKKERT, M. & VAN HEMERT, M.J. 2018. Host Factors in Coronavirus Replication. Curr Top Microbiol Immunol 4191–42.
XIAO, F., TANG, M., ZHENG, X., LIU, Y., LI, X. & SHAN, H. 2020. Evidence for Gastrointestinal Infection of SARS-CoV-2. Gastroenterology 158(6):1831-1833.e3.
ZHANG, C., WU, Z., LI, J.-W., ZHAO, H. & WANG, G.-Q. 2020. Cytokine release syndrome in severe COVID-19: interleukin-6 receptor antagonist tocilizumab may be the key to reduce mortality. Int J Antimicrob Agents 55(5):105954.
ZHENG, D., LIWINSKI, T. & ELINAV, E. 2020. Interaction between microbiota and immunity in health and disease. Cell Res 30(6):492–506.
ZUO, T. et al. 2020. Alterations in Gut Microbiota of Patients With COVID-19 During Time of Hospitalization. Gastroenterology 159(3):944-955.e8.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche