Tagliolini senza glutine con pesto di mandorle e rucola

Scritto da
tagliolini-senza-glutine-con-pesto-di-mandorle-e-rucola

Come si può rinunciare ad un buon piatto di pasta?

CHO 40,98 g per 100 g senza le verdurine saltate

 

Che sia semplicemente con il pomodoro oppure con altri ingredienti più complessi per il condimento, la pasta è il primo piatto per eccellenza che rappresenta uno dei simboli della nostra mediterraneità.

Quella che vi proponiamo è, nemmeno a dirlo, una ricetta senza glutine che possiamo considerare come piatto completo: racchiude verdure, carboidrati e gli oli della frutta secca, tanto buoni per la salute.

Prepariamo insieme i tagliolini con pesto di rucola e mandorle.

Coppetta-di-porcellana-bianca-con-mandorle-sgusciate-su-tavolo-di-legno

Ingredienti per 4 persone

Tagliolini al mais senza glutine 400 g **

Rucola 70 g

Mandorle pelate 35 g

Verdure miste a cubetti q.b.

Olio extra vergine di oliva q.b.

Sale e pepe

 

**Prodotti specifici per celiaci

Versione con glutine: sostituire i tagliolini senza glutine con tagliolini comuni

Preparazione

1 – Preparate il pesto di rucola. Mettete l’acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione, aggiungete un pizzico di sale grosso e fate scottare la rucola per 1 minuto. Scolate la rucola e buttatela in una ciotola con acqua fredda oppure con acqua e ghiaccio.

2 – In un frullatore, frullate le mandorle per ottenere una farina.

3 – Togliete la rucola dall’acqua e mettetela in un bicchiere alto in cui si possa usare un frullatore ad immersione. Aggiungete circa 30 g di olio extra vergine di oliva e frullate bene, se necessario aggiungete anche 1-2 cucchiai d’acqua; infine mettete le mandorle tritate e aggiustate di sale e pepe.

4 – Tritate un po’ di verdure (noi abbiamo fatto una brunoise con porro, zucchina, carota, peperone rosso, peperone giallo e fagiolini) e fatele saltare qualche minuto in una padella antiaderente con un filo d’olio, un pizzico di sale e pepe.

5 – Cuocete i tagliolini in abbondante acqua salata, scolateli al dente conservando un po’ di acqua di cottura. Condite con il pesto di rucola e servite con le verdurine saltate.

Questa ricetta non prevede l’uso di formaggio quindi è adatta sia agli intolleranti al lattosio e alle proteine del latte sia a vegetariani e vegani.

 

Vuoi acquistare i libri del nostro autore?

Collegati alla nostra sezione LIBRI e fai l’ordine!

OPPURE COMPRA DIRETTAMENTE I SUOI LIBRI DA QUI

Autore