MSM il minerale della salute e della bellezza

Scritto da

Una nuova molecola nel campo dell’antiage

Durante i processi di invecchiamento si verificano modificazioni strutturali degenerative anche a scapito delle articolazioni portando a processi infiammatori che si possono aggravare in patologie croniche come l’artrosi. Questa malattia è tipica dell’età avanzata e in molti casi è debilitante creando notevoli disagi e soprattutto dolore cronico.  

Oggi analizzeremo un integratore nutrizionale utile per rimediare e prevenire questo problema (ma non solo) in maniera tale da migliorare la qualità di vita della persona che avanza con gli anni.

Prima di tutto spieghiamo cosa è l’MSM

L’MSM, Metil Sulfonil Metano, non è un medicinale ma una forma naturale dello zolfo organico, la cui formula chimica è CH3SO2CH3. Si tratta della forma in cui lo zolfo è presente in natura, all’interno di tutti gli organismi viventi, dove agisce come sostanza biologicamente attiva.

Moltissimi cibi contengono l’MSM, purtroppo però la raffinazione, le culture intensive e la cottura impoveriscono notevolmente gli alimenti di questo importante composto. La presenza di dosi adeguate di zolfo, fa si che le nostre cellule siano più permeabili e quindi possano più facilmente eliminare i rifiuti tossici e più facilmente assorbire i nutrienti benefici (il dolore è spesso causato da accumulo di sostanze tossiche nelle articolazioni, nei muscoli e nei liquidi).

Bassi livelli di MSM sono correlati a stati di affaticamento, a depressione a sensibilità elevata allo stress sia psicologico che fisico e comparsa di numerose malattie degenerative ed autoimmuni. L’MSM possiede anche ottime proprietà antiossidanti e anti radicali liberi, tanto per non dimenticare i maggiori imputati dell’invecchiamento.

Ecco elencate le principali proprietà dell’MSM

Non indicherò tutte le proprietà e i campi di applicazione di questa molecola altrimenti ci vorrebbero una marea di pagine, ma cercherò di limitarmi al suo uso nel campo dell’antiage.

Dopo calcio e fosforo, lo zolfo è, come quantità, il terzo minerale presente nel corpo umano. In un adulto ne troviamo circa 140 grammi, utilizzati, quasi per metà, da tessuti muscolari, pelle e ossa (unghie, capelli, tessuto connettivo e cartilagineo ad es. ne sono ricchissimi).

1 – La carenza di zolfo porta all’irrigidimento dei muscoli e dei legamenti, al raggrinzimento della pelle, alla riduzione di elasticità dei tessuti polmonari e dei vasi sanguigni arteriosi. Proprio quella perdita di flessibilità ed elasticità tissutale che molte persone notano con l’avanzare dell’età.

2 – Tutte le cellule (e tutti gli organuli al loro interno) sono avvolte da membrane la cui elasticità è necessaria per il passaggio di nutrienti e rifiuti. In condizioni di carenza di zolfo si irrigidiscono, perdono elasticità e diventano meno permeabili, con riduzione nell’apporto di ossigeno e nutrienti e accumulo di rifiuti non espulsi. Ne è conseguenza la riduzione della vitalità e l’insorgenza di malattie degenerative.

3 – La carenza di zolfo è causa di ridotta produzione degli enzimi biologicamente attivi, con inibizione di diversi processi metabolici (lo zolfo ad es. è importante per la produzione di energia cellulare, ottenuta tramite la metabolizzazione del glucosio).

L’MSM cosa può fare per noi?

Il sistema circolatorio di un uomo adulto presenta naturalmente livelli di MSM pari a circa 0,2 mg/kg. Adulti normali espellono da 4 a 11 mg di MSM al giorno attraverso le urine. Diversi studi suggeriscono che la concentrazione sistemica di MSM nei mammiferi diminuisce negli anni, forse in seguito a mutamenti metabolici o cambiamenti nelle abitudini alimentari. Bassi livelli di MSM nel nostro corpo sono correlati a stati di affaticamento non meglio specificati, depressione, sensibilità elevata a stress di carattere fisico e psichico, e a numerose malattie degenerative.

E’ considerato un elemento sinergico per la maggior parte delle vitamine e per altri nutrienti quali: la vitamina C, il coenzima Q10, tutte le vitamine del complesso B, la vitamina A, D ed E, gli aminoacidi, il selenio, il calcio, il magnesio e molti altri.

Importante notare che l’MSM migliora l’apporto di tali nutrienti alle cellule, allungandone la vita.

Non è proprio questo che cerchiamo da sempre? Allungare la vita delle nostre cellule per allungare la nostra mantenendo un ottimo stato di salute psico-fisica.

La grande efficacia dell’MSM contro i dolori cronici

La scoperta più rilevante, riguardo all’MSM, è forse la sua grande efficacia contro diversi tipi di dolori cronici.

Nel Marzo del 1999 è stato pubblicato un libro molto importante a questo proposito “The Miracle of MSM: the Natural Solution for Pain” (Il miracolo dell’MSM – La soluzione naturale al dolore), un saggio basato sull’esperienza di due medici che hanno lavorato con l’MSM.

In questo libro si descrive l’esperienza sul campo degli autori. Insieme infatti possono vantare una pratica ultraventennale nell’uso di MSM nelle terapie antidolorifiche. Le conclusioni a cui sono giunti è che, su oltre 18.000 pazienti affetti da dolori cronici, il 70% circa ha tratto beneficio dall’uso di MSM, ottenendo cioè l’attenuazione o anche la totale scomparsa del dolore.

Le tipologie di dolore curate con successo tramite l’utilizzo di MSM comprendono quanto segue

  • Lesioni riportate in seguito a incidenti, ustioni, ecc.
  • Osteoartrite e artrite reumatoide
  • Fibromialgia
  • Lombalgie
  • Cefalea, emicrania
  • Dolori muscolari
  • Borsite
  • Gomito del tennista e altri traumi legati alle attività sportive
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Sclerosi;
  • Traumatismo cervicale di contraccolpo o “colpo di frusta”
  • Lesioni da sforzo ripetitivo o RSI (Repetitive Strain Injury);
  • Cicatrici riportate in seguito a ustioni, operazioni, incidenti, ecc.

L’impatto dell’MSM sul dolore viene attualmente spiegato tramite i seguenti meccanismi

1 – MSM è un analgesico naturale: blocca il trasferimento degli impulsi dolorifici attraverso le fibre nervose (fibre C).

2 – MSM blocca le infiammazioni e i processi infiammatori, intensifica l’attività del cortisolo, un ormone antinfiammatorio naturale prodotto dall’organismo.

3 – MSM migliora la permeabilità delle membrane cellulari. Ciò comporta un migliore apporto di nutrienti e vitamine, e aumenta l’efficienza dei processi di eliminazione dei rifiuti e dei fluidi in eccesso dalle cellule.

4 – MSM dilata i vasi sanguigni, migliorando la circolazione. Anche questo contribuisce alla eliminazione dei rifiuti dal nostro corpo, accelerando i processi di guarigione.

5 – MSM è un efficace miorilassante, beneficio importante ma spesso sottovalutato; diverse forme di dolore cronico, infatti, sono aggravate proprio dalla costante tensione dei muscoli.

6 – MSM è un coadiuvante nei meccanismi naturali di difesa del nostro organismo, esplicando azioni di regolazione nel metabolismo della prostaglandina e nella formazione di anticorpi e immunocomplessi.

7 – MSM rallenta e ripristina la formazione dei legami crociati nel collageno, un processo naturale nei fenomeni di cicatrizzazione che provoca la formazione di tessuti duri, spesso fonte di dolore. Tale dolore può essere cronico, soprattutto in caso di cicatrici da ustioni che interessano vaste zone del corpo.

8 – MSM consente la guarigione dei tessuti cicatrizzati, rendendo la pelle più morbida.

Antiossidante

L’MSM è un potente antiossidante, capace di ostacolare l’azione dei radicali liberi, disattivandoli. Sappiamo infatti che i radicali liberi sono in grado di innestare una reazione a catena che può danneggiare seriamente le membrane cellulari e i cromosomi.

Stress psico-fisico, malnutrizione, inquinamento dell’aria, da metalli pesanti e agenti inquinanti organici contenuti nell’acqua potabile e nel cibo, radiazioni e fumo di sigarette sono le cause che possono provocarne la sovrapproduzione. In tutti questi casi, l’organismo umano necessita di un maggiore apporto di antiossidanti contenuti nel cibo; uno di questi è appunto l’MSM.

Nel neutralizzare i radicali liberi, l’organismo utilizza una varietà di enzimi antiossidanti che contengono aminoacidi solforati e che derivano la propria struttura ed attività biologica da legami allo zolfo (S-S). Inoltre, l’MSM fornisce lo zolfo necessario agli aminoacidi solforati, metionina cisteina e taurina, considerati potenti antiossidanti. Lo zolfo è necessario per la formazione di quello che è considerato il più potente antiossidante del nostro organismo: il glutatione.

Prevenzione delle Malattie Neurologiche

Il cervello è estremamente sensibile agli effetti di sostanze tossiche quali metalli pesanti e composti organici, molti dei quali tendono ad accumularsi nelle cellule nervose, dove possono provocare seri danni ossidativi con conseguenti disturbi neurologici quali il morbo di Alzheimer e di Parkinson, entrambe patologie che stanno diventando sempre più comuni nella popolazione anziana e che creano disabilità e fanno perdere l’autosufficienza.

L’MSM è uno dei pochi antiossidanti che riescono a superare con facilità la barriera ematoencefalica. Esso riesce a prevenire e rimediare ai danni ossidativi, ripristinando l’elasticità e la permeabilità della membrana cellulare. Ciò permette alle cellule di iniziare a espellere i rifiuti.

Autoimmunopatia

L’MSM è molto efficace nel contrastare le infiammazioni dovute a reazioni autoimmuni (in cui cioè il sistema immunitario dell’organismo si rivolta contro se stesso).

Pazienti affetti da artrite, per esempio, spesso trovano grande giovamento dall’impiego di MSM. Diversi studi hanno dimostrato che l’integrazione di MSM riduce notevolmente le alterazioni degenerative e le infiammazioni a carico delle articolazioni.

L’effetto benefico dell’MSM è dovuto in parte alla sua capacità di migliorare la permeabilità cellulare, consentendo la fuoriuscita delle sostanze dannose (acido lattico, tossine) e, al tempo stesso, incrementando l’apporto di sostanze nutritive; ciò impedisce l’aumento della pressione all’interno delle cellule, causa delle infiammazioni articolari.

MSM e Cancro

Un’altra patologia che fa paura, ma che anch’essa ormai è all’ordine del giorno è il cancro.

Diversi esperimenti hanno dimostrato che la somministrazione orale di MSM è in grado di proteggere i ratti dall’insorgenza di tumori. In uno studio, ratti allevati in modo da essere soggetti a sviluppare tumore alla mammella vengono loro somministrati alcuni composti cancerogeni.

Per otto giorni vengono nutriti con una dieta contenente MSM. Al gruppo di controllo, invece, non è stato somministrato l’MSM.  Dopo questo periodo preliminare, a tutti i ratti sono state somministrate dosi orali di agenti cancerogeni. Non è stata rilevata alcuna differenza statistica nel numero di tumori sviluppati dagli appartenenti ai due gruppi. Però, i ratti a cui è stato somministrato l’MSM, hanno sviluppato i primi tumori circa 100 giorni dopo i ratti di controllo.

Inoltre, i tumori sviluppati sono diventati cancerogeni 130 giorni dopo, rispetto a quelli sviluppati dai ratti di controllo. Considerando che la vita media di un ratto è di due anni, 100 giorni per loro equivalgono a 10 anni di vita per un essere umano.

MSM rallenta l’insorgenza dei tumori

In un’altra ricerca, ai ratti era somministrato MSM nell’acqua che bevevano sotto forma di soluzione all’1%, per tutta la durata dell’esperimento.

Il gruppo di controllo beveva invece acqua normale. Una settimana dopo l’inizio del programma alimentare, a tutti i ratti è stata iniettata della dimetilidrazina, una sostanza che provoca tumori al colon. Durante i nove mesi di durata dell’esperimento, l’insorgenza di tumori all’intestino è stata statisticamente identica nei due gruppi, ma i primi tumori nei ratti trattati con MSM si sono sviluppati molto più tardi che nel gruppo di controllo.

I ricercatori hanno concluso che l’MSM allunga in modo significativo il tempo di insorgenza dei tumori.

Questo ci consente di avere minori rischi di sviluppare tumori nella nostra vita o comunque di posticipare l’insorgenza di questi.

MSM e influenza sulla pelle

Lo zolfo viene chiamato “il minerale della bellezza” della natura, esso mantiene infatti la pelle liscia e giovane, e i capelli lucidi.

Lo zolfo è un elemento indispensabile per la produzione di collageno e cheratina, proteine necessarie alla salute e alla difesa della pelle, delle unghie e dei capelli.

E se ne assumiamo troppo?

In biologia il MSM è classificato come una delle sostanze meno tossiche, ha un grado di tossicità simile a quello dell’acqua.

Il comune sale da tavola è molto più tossico. La dose letale per topi di laboratorio è stata di 20 grammi per chilogrammo di peso. Quando è stato somministrato a dei volontari, non si sono verificati episodi di tossicità con 1 g per chilo per 30 giorni di somministrazione. Iniezioni endovenose giornaliere di 0,5 g/Kg per 5 giorni a settimana non hanno prodotto risultati di tossicità misurabile su esseri umani. MSM è stato ampiamente testato come ingrediente alimentare senza ottenere alcuna reazione allergica.

La quantità di MSM consigliata va dai 500 mg ai 2 grammi al giorno (in dipendenza dell’obiettivo per cui si utilizza).

Spero di avervi fatto comprendere l’importanza di questa molecola utile non solo per prevenire l’invecchiamento e/o invecchiare meglio, ma anche da utilizzare quotidianamente per sentirsi meglio.

Sicuramente, se utilizzata in maniera costante, può essere un valido aiuto per prevenire molti disturbi e patologie correlate alla società moderna e al nostro stile di vita a volte poco corretto.

 

Referenze

1. J Altern Complement Med. 2002 Apr;8(2):167-73. A multicentered, open-label trial on the safety and efficacy of methylsulfonylmethane in the treatment of seasonal allergic rhinitis. Barrager E, Veltmann JR Jr, Schauss AG, Schiller RN.

2. Altern Med Rev. 2002 Feb;7(1):22-44. Sulfur in human nutrition and applications in medicine. Parcell S.

3. Food Chem Toxicol. 2002 Oct;40(10):1459-62. Toxicity of methylsulfonylmethane in rats. Horvath K, Noker PE, Somfai-Relle S, Glavits R, Financsek I, Schauss AG.

4. Toxicol Lett. 2001 Sep 15;123(2-3):169-77. Accumulation of methylsulfonylmethane in the human brain: identification by multinuclear magnetic resonance spectroscopy. Lin A, Nguy CH, Shic F, Ross BD.

5. J Altern Complement Med. 2002 Jun;8(3):229. Methylsulfonylmethane as a treatment for seasonal allergic rhinitis: more data needed on pollen counts and questionnaire. Gaby AR.   6. Kim LS, Axelrod LJ, Howard P, Buratovich N, Waters RF. Efficacy of methylsulfonylmethane (MSM) in osteoarthritis pain of the knee: a pilot clinical trial. Osteoarthritis Cartilage. 2005 Nov 22;

6. Libro del Dr. W. Jacob ” Il miracolo dell’MSM”

 

Si rende noto che le immagini presenti negli articoli riportano la fonte e/o l’autore, quando noti, e sono utilizzate esclusivamente a scopo illustrativo e divulgativo. Qualora dovessero violare eventuali diritti di Copyright, si prega di comunicarlo al seguente indirizzo email per la rimozione delle stesse: info@agemony.com

Autore