Le Incredibili Potenzialità Dell’Idrogeno

Quando si parla di terapie naturali per combattere le malattie croniche, l’uso dell’idrogeno molecolare non è probabilmente il primo presidio terapeutico ad affacciarsi alla mente.

Questo gas insapore e inodore potrebbe essere la chiave per sconfiggere condizioni patologiche devastanti come il cancro, le malattie autoimmuni, il diabete e l’artrite.

Recenti studi hanno evidenziato la notevole capacità dell’idrogeno molecolare di ridurre lo stress ossidativo ritenuto essere alla radice del 90% di tutte le malattie moderne.

L’idrogeno, chiamato anche H2 o diidrogeno, è costituito da soli due atomi, che lo rendono l’elemento più piccolo, più semplice quanto fondamentale. E’ probabile che la piccola dimensione dell’idrogeno, che gli permette di raggiungere facilmente l’interno dei mitocondri, sia la ragione delle sue potenzialità curative.

Anche se il concetto di idrogeno molecolare come terapia è stato introdotto per la prima volta oltre 200 anni fa, è diventato il fulcro dell’attualità scientifica di oggi con uno studio del 2007 pubblicato in “Nature Medicine” che conferma le sue eccezionali proprietà antiossidanti.

Centinaia di studi e articoli negli ultimi dieci anni hanno rafforzato questi risultati.

Esistono diversi modi per ingerire l’idrogeno molecolare, tra cui l’acqua idrogenata (prodotta con la dissoluzione di una compressa di idrogeno), l’inalazione, il bagno o l’introduzione di una soluzione salina di idrogeno negli occhi. L’idrogeno molecolare può essere applicato anche al corpo localmente in aree dolorabili o dolenti o in sede di infiammazione.

Non sono sempre fattori insalubri, come le tossine ambientali, che producono radicali liberi di ossigeno. Essi possono anche essere generati da funzioni fisiche naturali, tra cui l’esercizio fisico. I radicali liberi interagiscono con altre molecole per causare danni ossidativi alle membrane cellulari, accelerando l’invecchiamento e attivando una serie di malattie tra cui malattie cardiache, diabete, cancro e altro ancora.

Diffondendo rapidamente nei tessuti e nelle cellule, l’idrogeno combatte i radicali liberi che possono contribuire al cancro e alla crescita dei tumori. Non solo l’idrogeno combatte lo stress ossidativo riducendo selettivamente gli ossidanti pericolosi, come i radicali idrossilici e il perossinitrito nelle cellule, ma lo fa in modo innocuo lasciandosi dietro solo acqua come sottoprodotto.

Non si sono verificati effetti negativi associati all’idrogeno molecolare anche per sovradosaggi d’impiego.

L’acqua idrogenata è un antiossidante sicuro ed efficace. infatti, a una concentrazione di 1,6 milligrammi al litro, contiene più molecole antiossidanti di 100 milligrammi di vitamina C.

Sono stati verificati sperimentalmente gli effetti anti-infiammatori, antiallergici e anti-obesità dell’idrogeno. L’idrogeno aiuta a prevenire danni al DNA cellulare, stimola il metabolismo energetico, protegge dalle tossine e aumenta la produzione di grelina, un ormone che protegge il cervello, il sistema vascolare e il fegato. L’idrogeno aumenta anche i livelli di glutatione e di altri potenti antiossidanti nel corpo.

L’idratazione effettuata con acqua di idrogeno si è dimostrata capace di ridurre i livelli di lattato ematico e migliorare il declino della funzionalità muscolare indotta dall’esercizio fisico portando a tempi più rapidi di recupero dopo allenamenti pesanti, oltre a migliorare la velocità di guarigione delle lesioni sportive.

Uno degli studi più incoraggianti mette in evidenza il potenziale dell’idrogeno nella prevenzione del diabete riducendo lo zucchero ematico e i trigliceridi, aiutando a controllare il peso corporeo. La terapia con idrogeno ha migliorato la condizione epatica meglio nota come “fegato grasso”, legata al diabete.

Bere acqua idrogenata migliora la funzione cognitiva.

L’idrogeno ha dimostrato di prevenire l’infiammazione neuronale e migliorare la memoria, dando origine a possibili applicazioni terapeutiche nel trattamento della malattia di Alzheimer e della demenza.

 

Per seguire il Dottor Sergio Resta SITO WEB

Per scrivergli una mail hotsurgery@libero.it

Per telefonargli 348 6424978

 

[Photo Credits teamalkaviva.com, aquamountain.com.au, wallpapers.99px.ru, YouTube, GreenStyle]

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche