Uva e vino, un tesoro italiano

Scritto da

I preziosi alimenti alla base della nostra alimentazione da secoli

Frutta, verdura e vino costituiscono i componenti di base della dieta mediterranea. In particolare, gli estratti di uva e il vino hanno guadagnato molto interesse a causa dei loro effetti benefici sulla salute umana.

Precedenti studi hanno chiaramente evidenziato che l’uva e il vino possono prevenire le malattie cardiovascolari e la carcinogenesi e che presentano attività antimicrobiche e antiulcera.

Le proprietà biologiche benefiche dell’uva e del vino sono principalmente attribuite alle proprietà antiossidanti dei vari composti polifenolici che contengono, come acidi fenolici, flavanoli, flavonoli, antociani e stilbeni.

È noto che i radicali liberi sono prodotti durante i processi metabolici fisiologici e sono coinvolti in diversi processi biochimici, come la trasduzione del segnale, l’espressione genica e gli adattamenti biomolecolari durante l’esercizio fisico.grappoli-di-uva-nera-su-travi-di-legno-con-foglie-rosse

L’importanza dell’equilibrio nello stress ossidativo

Quando l’equilibrio pro-ossidante/antiossidante è disturbato, si verifica uno stress ossidativo, con conseguente produzione eccessiva di radicali liberi.

Al fine di controbilanciare il danno indotto dai radicali liberi derivati dalle molecole biologiche, si attivano ​​meccanismi ed enzimi antiossidanti. Due dei principali enzimi coinvolti nella protezione dallo stress ossidativo sono la superossido dismutasi (SOD) e la catalasi (CAT). SOD catalizza la dismutazione del radicale superossido in ossigeno e perossido di idrogeno, mentre CAT catalizza la decomposizione della dannosa H2O2 in acqua e ossigeno.

Un altro meccanismo biochimico associato alla produzione di radicali liberi, specialmente durante l’esercizio, è l’attivazione della xantina ossidasi (XO), un enzima con doppio ruolo.

Xantina, principale produttore di radicali liberi

La XO partecipa alla degradazione delle purine e di altri composti ed è il principale produttore di radicali liberi durante l’esercizio. Utilizza ossigeno molecolare come accettore di elettroni, con conseguente produzione di O2- e H2O2.

XO genera anche la produzione di acido urico, che costituisce la molecola antiossidante più abbondante nel plasma.

Pertanto il ruolo della XO nello stato redox è equivoco, poiché la sua attività porta alla produzione di radicali liberi e acido urico.

È stato recentemente dimostrato che l’inibizione della XO da parte dell’allopurinolo, porta a stress ossidativo nei ratti esercitati e riduce le prestazioni fisiche.

Il ruolo dei polifenoli nella prevenzione

È noto che gli antiossidanti dietetici contribuiscano alla prevenzione del danno ossidativo indotto dai radicali liberi derivati dalle macromolecole. Pertanto, gli antiossidanti, e in particolare i composti polifenolici, sono stati ampiamente utilizzati come parte della dieta quotidiana umana o come integratori.

Esistono  prove sperimentali che dimostrano le azioni pro-ossidanti dei composti polifenolici, specialmente nei sistemi contenenti metalli redox-attivi.

Sono stati ampiamente esaminati diversi estratti derivati ​​da varietà di uva, vitis vinifera coltivata in italia, per le sue proprietà antiossidanti e chemiopreventive. Più specificamente, gli estratti di uva e i polifenolici presenti in essi esibiscono potenti proprietà antiradicaliche e chemiopreventive e proteggendo il DNA dai danni indotti dalle specie reattive dell’ossigeno.Due-calici-di-vino-rosso-con-uva-nera-e-una-bottiglia-di-vino-su-una-botte-in-mezzo-alla-natura

Estratti d’uva potenti antiossidanti

Gli estratti di uva e i suoi polifenoli hanno anche dimostrato attività antiossidante e antimutagenica contro la genotossicità indotta dalla bleomicina nella salmonella typhimurium ta102 e dagli scambi di cromatidi indotti dalla mitomicina C nei linfociti umani.

Non fate mancare nelle vostre tavole l’uva nera italiana e durante i mesi invernali concedetevi un buon bicchiere di rosso verace.

Nel caso foste insofferenti all’uva e ai suoi derivati, il mio laboratorio offre i migliori antiox di derivazione vegetale estratti dalla vitis vinifera frutto e dai suoi semi.

ramo-di-vite-carico-di-grappoli-di-uva-nera

 

Autore