Riso nero con spezie, verdure e ceci

Scritto da

Il riso Venere, preziosa risorsa italiana

Oggi ho il piacere di presentarvi Dealma Franceschetti, in arte La via Macrobiotica, autrice del libro “L‘apprendista macrobiotico”, con la quale ho realizzato un piatto semplice e gustoso per tutti i palati. Vorrei precisare che, nonostante la Cucina Macrobiotica tradizionale, preveda anche l’utilizzo di pesce, l’interpretazione di Dealma è esclusivamente vegana. La preparazione di oggi utilizza il cereale classico della Macrobiotica, nello specifico il riso.

Ne abbiamo scelto una qualità particolare, il riso nero Venere, profumato nell’essenza, leggero nella digestione e dal colore ad effetto.

Prima di dare il via alla preparazione, diamo un’occhiata alla parte nutrizionale e terapeutica della ricetta soffermandoci sulle proprietà degli ingredienti.

Il riso Venere è italiano

Ma prima una curiosità: il riso nero Venere è una varietà di riso italiano nato a Vercelli tra una varietà di riso della pianura padana e una varietà asiatica di riso nero.

Molto importante, ricordando i concetti della Food Therapy è il colore di questo riso, la particolare colorazione scura, infatti, è dovuta alla presenza di polifenoli e antociani, elementi antiage dal potere antiossidante ed antitumorale. In questo modo potrete rendere un semplicissimo piatto di riso, un bell’esempio di ricetta integrata (e di prevenzione).

La Macrobiotica annovera il riso tra i buoni rimedi per l’intestino, fate solo attenzione a non esagerare con le fibre, se non siete abituati e iniziate preferendo una versione semintegrale.

La combinazione legume + cereale ci permette di andare a integrare la quota amminoacidica, scarsa nel solo chicco integrale.

Oltre ad avere un effetto sfiammante sull’intestino questo riso livella la glicemia e regala un equilibrio emotivo e mentale. Ora passiamo alla ricetta.

Riso nero Venere con spezie, verdure e ceci

 

Ingredienti

  • 200 g di riso nero Venere
  • 150 g di ceci cotti
  • 2 carote
  • 1 cipolla di tropea
  • 1 spicchio d’aglio
  • la parte verde di 1 cipollotto
  • una manciata di germogli
  • il succo di 1 limone
  • la buccia di mezzo limone
  • 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • ½ cucchiaino di curry
  • radice di zenzero fresca
  • sale marino integrale

 

Procedura

Lava il riso nero Venere e lascialo in ammollo 6-8 ore. L’ammollo è utile, ma non indispensabile, quindi se non hai tempo di ammollarlo, cuocilo direttamente dopo averlo lavato. 

Cuoci il riso in pentola a pressione con 2 volte la quantità di acqua (circa 3 bicchieri abbondanti) e una presa di sale, per circa 20-25 minuti. A fine cottura spegni e lascia riposare coperto.

Nel frattempo affetta sottile la cipolla e sbuccia l’aglio. Trasferiscili in padella a rosolare con l’olio, una presa di sale e il curry. Mescola spesso per non bruciare le spezie.

Taglia le carote a fiammifero e aggiungile in padella. Aggiungi un filo d’acqua e copri per cuocere 5 minuti. Aggiungi i ceci già cotti, la parte verde del cipollotto e la salsa di soia e cuoci ancora un paio di minuti mescolando.

Con il pelapatate sbuccia una parte del limone e taglia qualche fettina di buccia a listarelle.

A fine cottura aggiungi in padella la buccia, il succo di mezzo limone e i germogli.

Grattugia un pezzetto di radice di zenzero e spremi tra le dita la polpa ottenuta in modo da estrarne il succo. Mescola il riso venere con il succo di mezzo limone e del succo di zenzero a piacere e servi accompagnato dalle verdure.

Per seguire Paola Di Giambattista SITO WEB 

Per scriverle una mail info@paoladigiambattista.com

Per telefonarle 345 2161315

 

Photo credits buy-me.it, La Cucina Italiana, dolcemporio.com, agricolaboscolo.it

Categorie Articoli:
Cucina funzionale

Commenti disabilitati.