Con La Salute Non Si Gioca

Scritto da
Antonella Alberici

La Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri scende in campo contro le fake news

“Una bufala ci seppellirà” è questo il titolo della campagna shock promossa dalla FNOMCeO contro le notizie false che ogni giorno mettono a rischio la salute dei cittadini che si affidano alle informazioni in rete, senza verificare l’attendibilità della fonte.

Secondo la Ricerca Censis Assosalute 2017, “all’automedicazione” sul web ricorrono circa 15 milioni di italiani mentre sono circa 3,5 milioni i genitori che hanno trovato indicazioni mediche sbagliate. Il rischio sono le fonti non sempre autorevoli, per questo il medico di medicina generale rimane, per fortuna, un punto di riferimento per gli italiani nel 53,5% dei casi ed il farmacista nel 32,2%.

I claim della campagna d’informazione a carattere nazionale sono volutamente d’impatto: una lapide con la scritta: “Ho curato il cancro con il bicarbonato di sodio” e un’altra in cui compare la frase: “Non mi hanno vaccinato per paura dell’autismo”. Poi, il monito: “Diffidate dalle bufale sul web. Chiedete sempre al medico”.

L’obiettivo della campagna, secondo il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, è far riflettere sul fatto che le notizie non vere, o meglio, non validate scientificamente, quando sono condivise in maniera virale possono produrre danni.

Per questo motivo è nato anche ‘Dottore ma è vero che?’ il portale voluto dalla FNOMCeO finalizzato a smentire le bufale che circolano sul web nel campo della medicina e a rassicurare i cittadini sui protocolli ufficiali che vengono utilizzati dai medici.

 

Photo Credits fedaiisf.itportale.fnomceo.it

Categorie Articoli:
NEWS

Commenti disabilitati.