Rinunciare Per Sempre Al Gusto Zuccherino? No, Con Le Foglie Di Stevia

Scritto da
Sergio Resta

Ormai probabilmente sono riuscito a rendervi edotti dei pericoli dello zucchero d’uso comune e trasformato. Oltre ad essere uno dei fattori principali che contribuiscono all’obesità e all’aumento di peso, lo zucchero è completamente privo di sostanze nutritive benefiche e può effettivamente esaurire il corpo di altri nutrienti critici come il magnesio, la vitamina D, il calcio e la vitamina C.

Peggio ancora, il consumo di zucchero trasformato è stato anche collegato allo sviluppo di gravi condizioni di salute, tra cui infiammazione cronica, disfunzioni immunitarie, diabete, malattie cardiache , malattie del fegato, cancro e ipertensione arteriosa.

Gli zuccheri naturali nella frutta e altri alimenti sono una storia biochimica completamente a parte. Gli alimenti zuccherati non rappresentano un fattore di soverchia preoccupazione a patto che vengano consumati insieme a un sano equilibrio di verdure, fonti proteiche pulite, grassi sani, cereali integrali, semi e legumi.

Come regola generale, è meglio evitare tutte le forme di zucchero aggiunto o dolcificante. Fortunatamente esistono due notevoli eccezioni a questa regola che non solo aggirano molti dei problemi che lo zucchero trasformato genera, ma offrono anche molti benefici per la salute.

La prima è il miele, di cui tratteremo in un altro articolo, la seconda è la stevia.

La stevia è una pianta sudamerica, ne esistono oltre 200 varietà diverse, ma quella usata per rendere il principio dolcificante disponibile si chiama stevia rebaudiana. La pianta contiene due glicosidi responsabili della sua dolcezza: lo stevioside e il rebaudioside.

Questi composti esaltano la sapidità zuccherina da 30 a 200 volte quella dello zucchero trasformato convenzionale, a seconda del tipo usato.

Polvere di foglie di Stevia Rebaudiana

Anche se la stevia non fosse altro che un’alternativa sicura allo zucchero, sarebbe comunque consigliabile raccomandarla perchè si dimostra alimento funzionale per curare una serie di condizioni patologiche di salute (molte delle quali causate da consumo di zucchero).

Ecco alcuni esempi importanti

Malattia di Lyme

Una delle più affascinanti applicazioni terapeutiche della stevia è stata scoperta solo negli ultimi anni.

E’ stata confrontata l’efficacia della foglia di stevia con i tre principali antibiotici per il trattamento della malattia di Lyme: era altrettanto efficace o ancor più di tutti gli antibiotici e non presentava nessuno degli effetti indesiderati comunemente associati ai regimi antibiotici.

Ipertensione arteriosa

Gli studi hanno dimostrato che la stevia può dilatare i vasi sanguigni e aumentare l’escrezione di sodio (due dei più importanti meccanismi per mantenere la pressione sanguigna sana e sotto controllo).

Foglie seccate di stevia

Diabete

Sostituire lo zucchero con la stevia fa miracoli per prevenire e curare il diabete, semplicemente perché il consumo di zucchero è un fattore di rischio primario per le disfunzioni metaboliche che portano al diabete. Ma uno studio ha anche dimostrato che la stevia può guarire attivamente il diabete abbassando drasticamente i livelli di zucchero nel sangue a digiuno e bilanciando la sensibilità all’insulina.

Cancro

Nel 2012, uno studio di spicco pubblicato su Nutrition and Cancer ha dimostrato che lo stevioside migliora l’apoptosi (il processo attraverso il quale le cellule tumorali si autodistruggono) e diminuisce numerosi marcatori di stress che contribuiscono alla crescita e alla diffusione del cancro.

Il consumo di stevia può anche generare effetti collaterali.

Stevia grezza di foglia verde

Nello specifico, uno studio del 1999 ha suggerito che la stevia riduce la fertilità dei ratti maschi. Una ricerca successiva non ha confermato alcun legame con la diminuzione della fertilità. Inoltre, il meccanismo accusato di questo effetto – vale a dire la somiglianza biochimica dei glicosidi presenti nella stevia agli ormoni che potrebbero influenzare la fertilità – è una proprietà di molte altre piante, nessuna delle quali ha mai dimostrato di influire negativamente sulla fertilità.

 

Ancora più importante, un solo tipo di prodotto stevia non ha alcuna probabilità di causare effetti collaterali. Come con la maggior parte dei prodotti, non tutti gli stevia vengono creati uguali. La stevia grezza di foglia verde è la forma meno elaborata; poiché non è alterata dalla sua forma naturale, contiene sia stevioside che rebaudioside.

Le aziende alimentari realizzano estratti di stevia , di solito isolando il rebaudioside, che ha un sapore più dolce ma manca della maggior parte dei benefici dello stevioside.

Occorre usare solo stevia naturale non elaborata

Le forme altamente elaborate di stevia, come il famoso marchio “Truvia” sono da evitare. Non solo non contengono stevioside, ma sono anche realizzate con solventi cancerogeni e spesso non contengono più dell’1% di stevia reale.

Molti trovano che la stevia grezza abbia un retrogusto amaro, perché contiene stevioside. Se utilizzata come dolcificante la stevia deve essere non elaborata, poiché gli effetti collaterali del suo consumo sono solo collegati a prodotti altamente elaborati contenenti solo rebaudioside.

Se stai usando terapeuticamente la stevia per prevenire o curare alcune patologie come il cancro, è ancora più importante usare un prodotto che contenga stevioside.

 

Per seguire il Dottor Sergio Resta SITO WEB

Per scrivergli una mail hotsurgery@libero.it

Per telefonargli 348 6424978

 

 

[Photo Credits iHerb.com, dilei.it, elanaspantry.com, blog.steviocal.com]

Categorie Articoli:
Oncologia Integrata

Commenti disabilitati.