12 segnali che dimostrano scientificamente che sei innamorato

Scritto da

Gli scienziati hanno individuato cosa significhi innamorarsi

 

I ricercatori hanno scoperto che un cervello innamorato è molto diverso da uno che sperimenta la semplice attrazione, ed è anche diverso dal cervello di chi è impegnato in una relazione a lungo termine.

Gli studi condotti dalla Dr.ssa Helen Fisher, antropologa della Rutgers University, uno dei massimi esperti mondiali delle basi biologiche dell’amore, hanno rivelato che la fase “innamoramento” del cervello è un periodo di tempo unico e ben definito, e ci sono 12 segni che ti dimostrano tale situazione.

Uomo-innamorato-a-letto-con-donna

Credits Vogue

1 – Hai una dipendenza emotiva

Le persone innamorate mostrano regolarmente segni di dipendenza emotiva dalla loro relazione, tra cui possessività, gelosia, paura del rifiuto e ansia da separazione. Ad esempio, la Fisher e il suo team di ricercatori hanno esaminato il cervello di persone mentre osservavano le foto di una persona amata respinta o qualcuno di cui erano ancora innamorati dopo essere stati respinti.

L’imaging a risonanza magnetica funzionale (fMRI) ha mostrato l’attivazione in diverse aree del cervello, comprese le aree anteriori come il giro cingolato, che hanno dimostrato di avere un ruolo nelle dipendenze da cocaina.

“L’attivazione di aree coinvolte nella dipendenza da cocaina può aiutare a spiegare i comportamenti ossessivi associati al rifiuto dell’amore”, come riportato nella ricerca della Dr.ssa Fisher sul Journal of Neurophysiology.

Superficie mediale dell’emisfero cerebrale sinistro, con cingolato anteriore evidenziato in giallo. Credits Wikipedia

2 – Pensi che quella persona sia davvero speciale

Quando sei innamorato, inizi a pensare che quella determinata persona sia unica. La convinzione è unita all’incapacità di provare passione romantica per chiunque altro.

La Dr.ssa Fisher crede che questa risolutezza sia dovuta a livelli elevati di dopamina nel cervello, una sostanza chimica coinvolta nell’attenzione e nella concentrazione.

Giovane-uomo-innamorato-bacia-sulla-bocca-giovane-donna

Credits pexels.com

3 – Hai una visione positiva dell’altra persona

Chi è veramente innamorato tende a concentrarsi sulle qualità positive dell’oggetto dei propri desideri, mentre trascura i suoi tratti negativi. Si concentra anche su eventi e oggetti banali che ricordano la persona amata, sognando ad occhi aperti su questi preziosi piccoli momenti e ricordi.

Si ritiene inoltre che tale attenzione focalizzata derivi sia da elevati livelli di dopamina, sia da un picco di noradrenalina, quest’ultima sostanza chimica associata a un aumento della memoria in presenza di nuovi stimoli.

Uomo-innamorato-regala-un-mazzo-di-fiori-alla-sua-fidanzata

Credits wall.alphacoders

4 – Hai un pensiero intrusivo

Le persone che sono innamorate riferiscono di trascorrere, in media, oltre l’85% delle loro ore di veglia meditando sul loro “oggetto d’amore”.

Il pensiero intrusivo, come viene chiamata questa forma di comportamento ossessivo, può derivare da livelli ridotti di serotonina nel cervello, una condizione che è stata precedentemente associata a un comportamento ossessivo (il disturbo ossessivo-compulsivo viene trattato con inibitori della ricaptazione della serotonina N.d.R.).

Credits wall.alphacoders.com

5 – Hai una certa instabilità emotiva

Com’è noto, l’innamoramento porta spesso all’instabilità emotiva e fisiologica. Rimbalzi tra euforia, aumento di energia, insonnia, perdita di appetito, frenesia, cuore “che corre” e respiro accelerato, così come ansia, panico e sentimenti di disperazione quando la tua relazione soffre anche del più piccolo contrattempo.

Questi sbalzi d’umore sono paralleli al comportamento dei tossicodipendenti. E infatti, quando alle persone innamorate vengono mostrate le foto dei loro cari, si accendono le stesse regioni del cervello che si attivano in un tossicodipendente in crisi d’astinenza.

Essere innamorati, dicono i ricercatori, è una forma di dipendenza.

Credits Addicted To Love Podcast

6 – Provi sentimenti di empatia

Le persone che sono innamorate generalmente sentono un forte senso di empatia nei confronti della persona amata, percependo il dolore dell’altra persona come proprio ed essendo disposte a sacrificare qualsiasi cosa per l’altro pur di alleviarne le sofferenze.

Dipinto del pittore William Dyce, Paolo e Francesca, 1845

7 – Desideri un’unione emotiva

Il desiderio di unione sessuale è basilare per le persone innamorate, ma la brama di unione emotiva ha la precedenza.

Uno studio ha scoperto che il 64% delle persone innamorate (la stessa percentuale per entrambi i sessi) non era d’accordo con l’affermazione “Il sesso è la parte più importante della mia relazione con il mio partner”.

Giovane-uomo-innamorato-abbraccia-e-bacia-la-sua-fidanzata

Credits Vogue

8 – Pianifichi il tuo futuro

Desideri fortemente l’unione emotiva con l’altra persona, sognando ad occhi aperti sul vostro futuro insieme.

Un’altra esperta d’amore, la Dr.ssa Lucy Brown, neuroscienziata presso l’Albert Einstein College of Medicine di New York, afferma che questa spinta a stare con un’altra persona è paragonabile alla spinta verso l’acqua, il cibo e altre cose di cui abbiamo un bisogno atavico per sopravvivere.

“Gli studi di risonanza magnetica funzionale mostrano che i sistemi neurali primitivi alla base di unione, riconoscimento della ricompensa ed euforia sono attivi in ​​quasi tutti quando guardano il viso del loro amato e creano pensieri amorevoli. Questo mette l’amore romantico in compagnia dei sistemi di sopravvivenza, come quelli di quando siamo affamati o assetati”, ha detto la Brown a Live Science nel 2011.

“Penso all’amore romantico come parte della strategia riproduttiva umana. Ci aiuta a formare legami di coppia che migliorano la sopravvivenza. Siamo stati costruiti per sperimentare la magia dell’amore e per essere spinti verso un altro.”

Credits wall.alphacoders

9 – Allinei i tuoi interessi con quelli dell’altra persona

L’innamoramento è segnato dalla tendenza a riordinare le tue priorità quotidiane: a cambiare abitudini, manierismi, abbigliamento, preferenze o valori in modo che si allineino meglio con quelli del tuo amato.

Un altro studio della Fisher, presentato nel 2013 alla conferenza “Being Human” (qui sotto riportiamo il video N.d.R.), ha evidenziato che le persone sono attratte dai loro opposti, o almeno dai loro opposti “chimico-cerebrali”.

Ad esempio, la sua ricerca ha scoperto che gli uomini con personalità cosiddette dominanti con alti livelli di ​​testosterone (strettamente analitici, competitivi ed emotivamente contenuti) venivano spesso attratti da compagne con personalità legate ad alti livelli di estrogeni e ossitocina. Queste donne tendevano a essere “empatiche, affettuose, fiduciose, dolci e introspettive, spesso alla ricerca di significati e identità”, come dichiarato dalla Dr.ssa Fisher.

10 – Provi sentimenti di possessività

Coloro che sono profondamente innamorati provano in genere un potente desiderio sessuale per il loro amato, ma ci sono anche forti corde emotive: il sesso è spesso accoppiato con la possessività, desiderio di esclusività sessuale e gelosia quando si immagina che il partner potrebbe essere potenzialmente infedele.

Si pensa che questa possessività si sia evoluta nella specie in modo tale che una persona innamorata costringa “de facto” il suo partner a respingere altri pretendenti, assicurando così che il corteggiamento della coppia non venga interrotto fino a quando non si sia verificato il concepimento.

Credits NetDoctor

11 – Ti senti fuori controllo

La Dr.ssa Fisher ha scoperto che le persone che dichiarano di essere innamorate dicono all’unisono che la loro passione è involontaria e incontrollabile.

Quando interrogati sull’argomento, gli innamorati esprimono sentimenti di impotenza, affermando quanto la loro ossessione sia irrazionale. Secondo la Fisher, tale sensazione è una sorta di azione biologica, simile all’istinto, che non è volontaria o sottoposta ad un controllo della sfera logico-razionale.

Credits Better Sleep Council

12 – Prima o poi potresti perdere la “scintilla”

Essere innamorati è una condizione che potrebbe non durare per sempre. È uno stato impermanente che si evolve di solito in una relazione codipendente a lungo termine – che gli psicologi chiamano “attaccamento” – oppure che si dissipa portando alla dissoluzione della relazione stessa.

Se ci sono barriere fisiche o sociali che impediscono ai partner di vedersi regolarmente – ad esempio, se la relazione è interurbana – allora la fase dell’innamoramento dura in genere più a lungo di quanto non farebbe altrimenti.

Uomo-anziano-innamorato-regala-mazzo-di-fiori-a-donna-anziata

Credits Verywell Mind

Prolungare questa situazione estatica dipende da te

Renditi conto che la passione richiede lavoro, pertanto sfida le tue convinzioni.

Ad esempio puoi considerare ogni giorno come una nuova occasione per corteggiare il tuo partner, non dare mai l’altra persona per scontata, attuare strategie per stupire aldilà dell’abitudine, rinnovarti mentalmente e nei desideri, guardare il tuo amato con la sottile eccitazione dell’esplorare i suoi segreti più reconditi, quelli difficili da disvelare.

E infine, Buon Amore a tutti!

 

Si rende noto che le immagini presenti negli articoli riportano la fonte e/o l’autore, quando noti, e sono utilizzate esclusivamente a scopo illustrativo e divulgativo. Qualora dovessero violare eventuali diritti di Copyright, si prega di comunicarlo al seguente indirizzo email per la rimozione delle stesse: info@agemony.com

Autore

Paola Finardi

Paola Finardi

Caporedattore di Agemony e Autore per la rubrica Youniverse, in cui si occupa di divulgazione nei vari campi della sfera psico-fisica umana. Mentre frequenta ..